Lo studio Bianchi segnala comr, l’art. 1, comma 3, del D.Lgs. 5.8.2015, n. 127, in materia di fatturazione elettronica e trasmissione telematica delle fatture, esonera dall’obbligo di fatturazione elettronica i contribuenti che applicano il regime forfettario, i quali quindi potranno proseguire nel 2020 ad emettere la fattura in formato cartaceo, anche in sostituzione di scontrini fiscali o ricevute, evitando con questo sistema di dovere installare i nuovi registratori di cassa telematici. Tuttavia si segnala come nella Legge di Bilancio attualmente in discussione in Parlamento sia però previsto un sistema di premialità volto ad incentivare l’utilizzo della fatturazione elettronica anche per chi si trova nel regime forfettario. Infatti è previsto un anno in meno del termine a disposizione dell’Agenzia delle entrate per notificare un avviso di accertamento fiscale: per i contribuenti che si avvalgono del regime forfettario e che hanno emesso esclusivamente fatture elettroniche, il termine di decadenza per la notificazione degli avvisi di accertamento viene ridotto di un anno ovvero a quattro anni. Dott.Comm. Federico Bianchi